• k-lab

Damigelle e Testimoni a confronto


Durante l’organizzazione del matrimonio i futuri sposi devono prendere numerose decisioni, anche in diversi ambiti, come la scelta dei testimoni o di una o più damigelle d’onore. Entrambe sono figure importanti per la coppia, ma hanno anche ruoli e doveri differenti:

· DAMIGELLE = la sua origine è molto antica, si presume che già nel Medioevo la sposa viaggiasse in compagnia di altre donne vestite come lei per confondere i banditi, ma è nella tradizione anglosassone e americana che la figura della damigella d’onore ha continuato ad essere presente e a diventare un punto di riferimento per la futura sposa, svolgendo vari compiti come:

- Aiutare durante l’organizzazione ed i preparativi del matrimonio;

- Pianificare l’addio al nubilato;

- Dare consigli sull’abito bianco, il make-up e l’acconciatura;

- Sistemare il vestito, lo strascico e il velo della sposa prima del suo ingresso in chiesa, comune o nel luogo prescelto per lo svolgimento della cerimonia.

Solitamente la damigella viene scelta dalla futura sposa in base all’amicizia che le lega e pur non esistendo regole specifiche, in un matrimonio sì arriva ad un massimo di 8. La damigella fa parte del corteo nuziale e deve seguire le regole del galateo: lei è la prima persona ad entrare in chiesa anticipando l’arrivo della sposa e il suo ingresso con il padre. Per quanto riguarda l’abito della damigella è solitamente realizzato con colori pastello e segue lo stile del vestito bianco, magari con un richiamo ad esso o una decorazione bianca; anche per lei verrà realizzato un bouquet più piccolo con gli stessi fiori e forma di quello della sposa. La damigella ha un ruolo molto importante in paesi come gli Stati Uniti e l’Inghilterra dove si distingue tra damigelle semplici e d’onore, quest’ultima è solitamente anche testimone.

In Italia sono le coppie a decidere se avere le damigelle o meno poiché sono i testimoni ad essere fondamentali e necessari.


· TESTIMONI DI NOZZE = persone fondamentali che danno ufficialità al matrimonio. Essi hanno una funzione istituzionale, rispetto al ruolo pratico e più simbolico della damigella, poiché devono stare vicino agli sposi, offrire loro un supporto morale non solo nel corso della pianificazione del matrimonio, ma essere dei veri punti di riferimento per tutta la vita.

La scelta dei testimoni deve ricadere su persone care, importanti e fondamentali nella vita della coppia, ma per poter fare il/la testimone è necessario essere maggiorenne, capace di intendere e di volere ed avere la cittadinanza italiana.

Per la cerimonia civile i testimoni devono essere 2, mentre per quella religiosa possono essere anche in numero maggiore.

Il loro compito ufficiale è quello di firmare i registri di nozze, ma spesso si occupano anche di accudire le fedi e, consegnare un’offerta al sacerdote al termine della funzione religiosa.

Loro non prendono parte al corteo nuziale, ma sono già nelle postazioni vicino all’altare o al tavolo del sindaco durante la cerimonia civile. Per quanto riguarda l’abbigliamento da indossare si consiglia per le donne un abito che segue lo stile del matrimonio, sono vietati il bianco e il nero. Gli abiti lunghi sono raccomandati solo se la cerimonia si svolge di pomeriggio e continua con la festa di sera; i vestiti a tubino o longuette sono da preferire per le funzioni che si svolgono in orari differenti, ad esempio al mattino. Gli uomini dovrebbero seguire lo stile dell’abito dello sposo, altrimenti va bene optare per un vestito diverso e con colori tenui, ma l’importante è che tutti portino, come lo sposo, il fiore all’occhiello.

Gli sposi dovranno fare un regalo di pregio ai propri testimoni rispetto alle bomboniere che vengono consegnate a tutti gli invitati; solitamente è giusto trovare un dono che rispecchi i gusti, gli interessi e le passioni dei testimoni.

Come abbiamo visto i due ruoli non si escludono a vicenda, ma hanno compiti differenti: i testimoni rappresentano il lato simbolico e giuridico delle nozze; le damigelle quello pratico ed effettivo nell’organizzazione del matrimonio.

di Martina Fumagalli


#matrimonio #weddingplanner #weddingplannerlombardia #wedding #damigella #instawedding #testimoni #love #sposi #nozze #weddinginspiration #marriage #matrimoniodafavola #amore #bridetobe #cerimonia #weddinginitaly #matrimonioitaliano #matrimoniocom #organizzazionematrimonio #organizzazionematrimoniolombardia #sposarsiinbrianza

18 visualizzazioni

Wedding planner Lombardia – Organizzazione matrimoni Lombardia – Nozze in Lombardia – Matrimonio in Lombardia – Wedding Monza

Matrimonio Milano – Wedding & Party planner – Wedding planner Lissone – Wedding Milano, Monza Brianza, Matrimonio 2020 – Nozze in Nord Italia 

Party planner Milano – weddingplanner – wedding designer – Wedding planner Brianza – Organizzare le nozze – Matrimonio con Wedding planner

Party planner

Copyright  K-Lab - Wedding & Party planner
Milano, Monza e Brianza e Nord Italia


K-Lab di Katuscia Lauro - Wedding & Party planner | Partita Iva 07388430964 | k-lab@outlook.it
Credits: SGP | Privacy Policy